IC MEDICINA

A scuola di adozione…

Il Coordinamento CARE (Coordinamento delle Associazioni familiari Adottive e Affidatarie in Rete), sin dalla sua fondazione, ha messo al centro delle proprie azioni l’attenzione al benessere a scuola dei bambini adottati e dei bambini fuori della famiglia di origine. La scuola infatti come prima, essenziale, dimensione sociale di tutti i bambini e i ragazzi, è il luogo per eccellenza dove, chi ha storie di vita differenti, deve trovare accoglienza e rispecchiamento.
Per questo motivo, il Coordinamento CARE, con il patrocinio di MIUR, ha prodotto due guide snelle e immediatamente fruibili per meglio permettere a genitori, insegnanti e operatori di approfondire e diffondere i contenuti delle Linee di indirizzo per il diritto allo studio degli alunni adottati e delle Linee guida per il diritto allo studio delle alunne e degli alunni fuori della famiglia di origine.

 

Come parlare di azione a scuola? Alcuni spunti di riflessione, alcuni stimoli da mettere in campo affinché la didattica sia realmente sempre inclusiva.

<< Non temere i momenti difficili, il meglio viene da lì. >> Rita Levi Montalcini

Sovente si parla delle difficoltà di inserimento a scuola del bambino adottato. Molto meno si è discusso finora delle difficoltà scolastiche dei giovani adolescenti con storia adottiva, ovvero dei problemi che insorgono nella scuola secondaria. L’esperienza di molte famiglie adottive però testimonia le difficoltà a scuola di molti ragazzi, adottati ormai molti anni prima. Anzi, sovente i problemi iniziano proprio gli ultimi anni delle scuole medie e ancora di più alle superiori.

 


Il Canale YouTube del coordinamento CARE contiene molti video utili per le famiglie adottive e affidatarie, per aiutarle in questo momento di DAD, come per esempio
IL KIT DI EMERGENZA: SCUOLA E ADOZIONE: l’ultima intervista sull’inclusione e DaD a Dario Ianes, docente di pedagogia a UniBZ e esperto di inclusione.

Canale Youtube